Alpitour punta a fatturato di 2 miliardi


Alpitour punta a realizzare, quest'anno, un fatturato di 2 miliardi di euro e a migliorare la redditività. L'ha detto Gabriele Burgio, presidente e amministratore delegato dell'impresa torinese che ha come vice presidenti il finanziere Giovanni Tamburi e Andrea Levi. Nel 2018 il principale dei tour operator italiani ha chiuso il bilancio con un fatturato di 1,682 miliardi e un ebitda di 59,9 milioni (46 milioni nel 2017).
Burgio ha aggiunto che "Il fatturato conta; ma è importante il risultato operativo. Siamo al 3% di ebitda sul fatturato. In linea con la concorrenza, perché è un settore con margini bassi, ma se facciamo di più con il settore aviation e con quello alberghi dovremmo migliorare anche il contributo alla redditività".
Il 2019 sarà un anno di "consolidamento" delle tante novità arrivate nel gruppo negli ultimi anni; inoltre, sarà quello che segnerà un definitivo cambio "epocale" nell'approccio industriale. "Siamo nati come puro intermediario, cioè che compera stanze e volo e ne fa un pacchetto. Ma è una politica industriale fragile" ha spiegato il numero 1 di Alpitour, come riportato dall'Ansa, che ha aggiunto “ Di qui la decisione di investire maggiormente sugli alberghi di proprietà”.

Nessun commento: