Fidia: nel 2018 più ricavi e minori perdite

Giuseppe Morfino, presidente e amministratore delegato Fidia
Una perdita anche l'anno scorso, ma inferiore a quella del 2017. Inoltre, sono migliorati i ricavi e il margine operativo lordo. Ecco perché Giuseppe Morfino, fondatore, presidente e amministratore delegato della Fidia, si è dichiarato comunque soddisfatto dell'esercizio 2018.
“Il 2018 è stato un anno positivo per lo sviluppo del fatturato del Gruppo” - ha commentato Giuseppe Morfino - e la nostra azienda ha saputo crescere su tutti i mercati geografici sui quali opera. Gli investimenti relativi al nuovo stabilimento di Forlì, inaugurato nel novembre 2018, hanno impegnato molte delle nostre risorse nel corso dell'anno, ma stiamo già raccogliendo grandi soddisfazioni da una maggiore capacità produttiva. Confermiamo la nostra determinazione a proseguire nella crescita del Gruppo, confortati da un positivo andamento dell’acquisizione ordini.”
La dichiarazione di Morfino è contenuta nel comunicato relativo al bilancio 2018, L'esercizio 2018 di Fidia, a capo dell'omonimo gruppo leader nella tecnologia del controllo numerico e dei sistemi di fresatura ad alta velocità, quotata alla Borsa Italiana, ha fatto registrare ricavi consolidati in aumento del 25,5% a 57,741 milioni (46,013 nel 2017). Il margine operativo lordo (ebitda) è risultato pari a 1,154 milioni rispetto al risultato negativo di 1,235 milioni del 2017. Il risultato netto consolidato è negativo per 1,552 milioni contro una perdita di 3,098 milioni dell’esercizio precedente. La capogruppo ha chiuso il 2018 con un ebitda positivo di 0,672 milioni, mentre era stato negativo per 3,512 nel 2017, e un risultato netto di 839.000 euro (rispetto alla precedente perdita netta di 1,428 milioni) che include dividendi distribuiti dalle controllate estere per 656 migliaia di euro.

Nessun commento: