Cairo riesce a guadagnare anche con La7 supera i 60 milioni l'utile netto del gruppo

Urbano Cairo
Il tocco magico di Urbano Cairo. L'imprenditore alessandrino, presidente e patron della Cairo Communication, della Rcs Mediagroup e del Torino Calcio, uno dei pochi che riesce a fare soldi con i giornali sta riuscendo a portare in attivo anche La7, rete televisiva che perdeva una montagna di soldi, tanto che la precedente proprietà ha fornito una ricca dote a Cairo purché la rilevasse.
Bene. L'anno scorso, La7 non soltanto ha ancora migliorato il suo margine operativo lordo portandolo a 8,6 milioni dai 7 milioni del 2017, ha raccolto pubblicità per quasi 150 milioni (+8,3%) e ha incrementato del 28,1% gli ascolti, diventando la sesta rete nazionale in prime time e la quarta al mattino; ma ha anche più che dimezzato la perdita operativa (Ebit), scesa infatti a 1,2 milioni dai 3 milioni precedenti. Per cui, è giustificale la previsione che l'esercizio in corso possa essere chiuso con un risultato netto positivo, cioè con un utile netto.
A proposito di profitti, il bilancio 2018 della Cairo Communication, editrice che controlla anche Rcs Mediagroup (Corriere della Sera), riporta un utile netto di pertinenza del Gruppo pari a 60,3 milioni (52 nel 2017). La sola capogruppo ha chiuso l'esercizio con l'utile netto di 6,4 milioni (7,3), tale da consentire la distribuzione di un dividendo di 0,14 euro per azione, superiore ai 0,10 euro dell'anno scorso.
A livello consolidato, nell'esercizio passato, il gruppo Cairo Communication ha avuto ricavi per 1,323 miliardi (1,212 nel 2017), un margine operativo lordo di 182,8 milioni (168,8) e un risultato operativo positivo per 127,3 milioni (102,7).

Nessun commento: