Il debito pubblico calato di 28,6 miliardi ma stranieri e banche lasciano Btp e Cct

Frenata del debito pubblico italiano. Al 31 dicembre è risultato di 2.316,697 miliardi il debito delle Amministrazioni pubbliche, somma inferiore di 28,666 miliardi rispetto alla fine di novembre 2018; ma superiore di 53,218 rispetto al 31 dicembre 2017. Nessun trionfo, dunque. Comunque, bisogna risalire al 30 aprile scorso per trovare un valore del debito pubblico italiano minore di quello emerso al termine dell'anno appena passato.
Dai dati freschi freschi della Banca d'Italia, fra l'altro, emerge che l'indebitamento delle Amministrazioni pubbliche locali è ancora calato, precisamente a 85,624 miliardi (era a 87,102 miliardi al 31 dicembre 2017). Ma non grazie alle Regioni e alle Province autonome, le quali hanno invece aumentato i loro debiti, saliti a 31,632 miliardi, circa un miliardo in più rispetto a fine novembre.
Al contrario, l'indebitamento delle Province e delle Città metropolitane è diminuito a 6,887 miliardi e a 37,668 miliardi quello dei Comuni.
L'analisi degli ultimi dati di Banca d'Italia, inoltre, evidenzia che i soggetti non residenti nel nostro Paese (Stati esteri, fondi sovrani, banche, fondi comuni d'investimento, imprese e singoli individui), al 30 novembre, hanno crediti nei confronti delle Amministrazioni pubbliche italiane per 697,154 miliardi, pari al 29,72% del debito pubblico italiano, mentre al 31 dicembre 2017 la loro quota del nostro debito pubblico era del 32,27%, corrispondente a 730,507 miliardi.
In particolare, in portafoglio i soggetti esteri avevano titoli pubblici italiani per 646,883 miliardi al 30 novembre (27,58%), a fronte dei 651,883 miliardi di 31 giorni prima (27,91%) e dei 687,385 miliardi di dodici mesi prima (30,12%).
Ancora in merito al debito pubblico va rilevato che le banche attive nel nostro Paese possedevano direttamente titoli di Stato italiani per 20,394 miliardi al termine del terzo trimestre 2018, mentre ne avevano per 22,802 miliardi un anno prima e per 29,199 miliardi due anni prima. Quindi, in 24 mesi, si sono alleggerite di Bot, Btp e Cct per 8,805 miliardi, un po' più del 30%.

Nessun commento: