Borsa: Ki Group al nuovo minimo storico nella terza seduta consecutiva di rialzi


Daniela Santanché, presidente della torinese Ki Group
Nella terza giornata consecutiva di Toro, oggi, 13 febbraio, quando l'indice Fste Mib, che rappresenta le 40 principali società trattate alla Borsa di Milano, ha sfiorato i 20.000 punti, facendo segnare un incremento dello 0,93% rispetto a ieri (per la precisione ha chiuso a 19.990 punti), una quotata piemontese ha subito il maggior ribasso di tutta Piazza Affari. Si tratta della torinese Ki Group, presieduta da Daniela Garnero Santanché. L'ultimo prezzo dell'azione Ki Group è stato di 1,12 euro, non soltanto inferiore dell'8,2% al precedente ma anche il più basso degli ultimi cinque anni almeno.
Ki Group, comunque, non è stata l'unica piemontese a terminare la seduta in rosso. Lo hanno fatto anche Borgosesia (-2,83%) e Tinexta (-01,13%).
Invece, con rialzi superiori a quello dell'indice Ftse Mib hanno chiuso Autogrill (+1,72%), Bim Banca Intermobiliare (+3,08%), Buzzi Unicem (+1,06%), Conafi (+3,44%), Cover50 (+1,40%), Exor (+1,98%), Fca (+1,57%), Fidia (+1,15%), Guala (+4,28%), Pininfarina (+2,61%) e Prima Industrie (+1,92%).
Con lo stesso prezzo di ieri sono terminate le contrattazione delle azioni di Basicnet, Cdr Advance Capital, Damiani e Reply.

Nessun commento: