POTPOURRI DI NOTIZIE IN BREVE

PEPRDE COLPI ANCHE IL MERCATO AUTOCARRI
Perde colpi anche il mercato degli autocarri. Come comunicato dall'Anfia, l'associazione della filiera italiana dell'automotive, nel mese scorso, sono stati rilasciati 1.999 libretti nuovi di circolazione di nuovi autocarri (-9,5% rispetto a novembre 2017) e 1.153 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, ovvero con peso totale a terra (ptt) superiore a 3.500 chili (-19%). Per gli autocarri, comunque, resta positivo il bilancio dei nei primi 11 mesi: 23.338 nuove immatricolazioni, l’8,1% in più del periodo gennaio-novembre 2017. Segno negativo, invece, per i veicoli trainati nel progressivo 2018: 14.524 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti (-1,8%).

I NUOVI NUMERI DELLA FERRERO
Ferrero spa, la holding delle attività italiane del gruppo dolciario di Alba, ha dichiarato un utile d'esercizio 2017-2018 di 203,9 milioni di euro, a fronte dei 200 milioni dell'esercizio precedente. Nel nostro Paese, il colosso dolciario, presieduto da Giovanni Ferrero (foto), nel passato esercizio ha aumentato le vendite dell'1,5% registrando un fatturato di 1,450 miliardi mentre era stato di 1,429 miliardi il precedente. L'organico medio del gruppo Ferrero in Italia è risultato di 6.148 dipendenti, 115 in più rispetto all'esercizio 2016-2017.
Negli ultimi dieci anni, la Ferrero ha fatto investimenti in Italia per 1,1 miliardi, di cui 107 milioni nell'ultimo esercizio nei poli produttivi di Alba, Pozzuolo Martesana, Sant'Angelo dei Lombardi e Balvano.
Ai prodotti da ricorrenza è stata affiancata una divisione di prodotti continuativi, frollini in particolare, che hanno consentito alla marca di essere presente nelle case dei consumatori italiani non solo a Pasqua e Natale. Balocco esporta in 67 Paese e le sue vendite all'estero contribuisco al fatturato per il 13%.



BALOCCO SFIORA I 190 MILIONI
La cuneese Balocco, secondo player del mercato dolciario da ricorrenza e del mercato della prima colazione, si appresta a chiudere il 2018 con un fatturato vicino ai 190 milioni, una quindicina in più rispetto all'anno scorso. La crescita assume un valore ancora maggiore se si considera che i ricavi del 2008 erano ammontati a 103 milioni. Comunque, l'azienda di Fossano, guidata tuttora dalla famiglia che l'ha fondata nel 1927 e oggi vede alla guida la terza generazione, continua a investire (oltre 50 milioni negli ultimi anni) per crescere ulteriormente.

BOOM DELLA JUVE SU INSTAGRAM
Cristiano Ronaldo
La Juventus vince anche sui social”. Lo ha scritto l'Ansa, spiegando che il profilo Instagram del club bianconero ha raggiunto i venti milioni di follower. Con l'arrivo di Cristiano Ronaldo (foto), lo scorso luglio, la Juve ha avuto oltre nove milioni di follower in più, con un incremento del 99,57%. E' salita così al quarto posto nella classifica dei club europei sul social network più seguito dai giovani, preceduta soltanto da Real Madrid, Barcellona e Manchester United.

I dati sono resi noti dalla stessa Juventus che, sul proprio sito, ringrazia "chi ogni giorno non solo ci segue, ma ci commenta, condivide i post, interagisce con noi". Il bianconero domina su Instagram anche in termini di
average engagement rate, ovvero la quantità di interazioni in rapporto al numero di followers.

GRANDE AVANZATA DELLO SPUMANTE ALTA LANGA
Ha raggiunto quota 1,3 milioni di bottiglie la produzione di Alta Langa Docg millesimo 2018, spumante brut del Piemonte, che sarà in commercio nel 2021. E nel prossimo biennio il vigneto complessivo crescerà dagli attuali 280 a 350 ettari, tra le province piemontesi di Asti (130), Cuneo (130) e Alessandria (20). Sono i dati diffusi dal Consorzio Alta Langa, prossimo al rinnovo del consiglio di amministrazione.
"L'Alta Langa – ha spiegato il presidente Giulio Bava - è un vino di qualità che non ammette scorciatoie e vede la collaborazione di tutta la filiera produttiva, con i viticoltori in primo piano. Abbiamo raggiunto il primo obiettivo importante, il superamento del milione di bottiglie, il prossimo sono i tre milioni, non appena i 350 ettari saranno completi e in produzione". I soci del Consorzio sono 103 (78 vigneron e 25 case spumantiere), il mercato interno assorbe il 95% della produzione.

QUOTABILI DELLA MODA, PIEMONTE IN CODA
La tredicesima edizione de “leQuotabili di Pambianco” ha premiato anche le aree geografiche delle imprese della moda, del lusso, del beauty e del design (casa e rivestimenti) made in Italy. E l'analisi sui luoghi d’origine delle aziende del settore meglio posizionate per lo sbarco in Borsa, nel giro di tre-cinque anni., vede al primo posto la Lombardia, con 26 quotabili, seguita a ruota dall’Emilia-Romagna con 25 e il Veneto con nove. Queste tre regioni insieme rappresentano ben il 75% delle 500 aziende eccellenti selezionate da Pambianco tra quelle con fatturato superiore ai 50 milioni di euro nell’ultimo esercizio considerato. Del Piemonte nessuna notizia.

L'INNOVATIVO DISSALATORE DEL POLITECNICO
Fino a 20 litri al giorno di acqua potabile ricavata dal mare per ogni metro quadrato esposto al sole. E' la tecnologia usata dal prototipo messo a punto da una squadra di ingegneri del Dipartimento Energia del Politecnico di Torino e testato a Varazze (Savona). Lo studio è pubblicato sulla rivista Nature Sustainability. Il dissalatore - spiegano i ricercatori - è a costo ridotto grazie "al 'riciclo' del calore solare in più processi di evaporazione a cascata, un 'effetto multiplo' impiegato per la prima volta in dissalazioni 'passive'. Si basa su processi spontanei, senza l'ausilio di particolari macchinari accessori".
Come riportato dall'Ansa, Il progetto è pensato sopratutto per le località costiere isolate con poca acqua e molta energia solare e per risolvere l'emergenza idrica in aree colpite da calamità naturali. Un'ulteriore applicazione è ipotizzata per gli orti galleggianti in aree sovrappopolate. Il team di ingegneri, al lavoro nel Clean Water Center del Politecnico di Torino è alla ricerca di partner industriali.
Posta un commento