Fondazione Crt: altri 3,5 milioni di euro per sostenere 247 nuove iniziative locali

Massimo Lapucci e Giovanni Quaglia
La Fondazione Crt ha deliberato di erogare 3,5 milioni di euro a sostegno di 247 iniziative presentate da enti non profit del Piemonte e della Valle d'Aosta, proposte non rientranti in alcun bando specifico della Fondazione.
“Con le erogazioni ordinarie la Fondazione Crt immette nuova linfa sul territorio, sostenendo capillarmente le tante iniziative e i tanti soggetti non profit che fanno crescere il Piemonte e la Valle d’Aosta – ha dichiarato Giovanni Quaglia, il presidente della Fondazione Crt, il quale ha aggiunto che “i contributi, destinati a interventi che hanno una dimensione locale ma che sono particolarmente rilevanti per le comunità di riferimento, sono finalizzati alla promozione della ricerca e della formazione dei giovani, all’inclusione sociale e culturale, al welfare: ambiti che sono e continueranno a essere centrali nell’attività della Fondazione, come conferma il Dpp 2019, il documento programmatico previsionale, approvato all’unanimità dal Consiglio”.A sua volta, Massimo Lapucci, Segretario generale dell'ente torinese di via XX Settembre, ha detto: “Le richieste ‘ordinarie’ rappresentano un'antenna rilevante della Fondazione Crt sul territorio. Ed è proprio da questo bacino di progettualità, con caratteristiche e indirizzi di varia natura, che occorre saper individuare, al di là del mero sostegno economico, quelle espressioni significative di innovazione e sostenibilità in grado di migliorare, in modo tangibile, la qualità della vita dei beneficiari, attraverso un rafforzamento del capitale sociale come requisito essenziale per una ricaduta positiva e duratura sul territorio stesso”.In particolare, per l’area Welfare e Territorio, la Fondazione Crt ha deliberato 108 contributi, per un importo complessivo di 1,3 milioni di euro, a sostegno di una pluralità di interventi, quali: i progetti “Raccontare un territorio – paesaggio, archeologia e geologia come motore di sviluppo territoriale” dell’Unione del fossanese di Genola (Cuneo); “Pediatra duemilaventi” dell’Associazione Piccoli Passi Onlus di Torino; “Life stories. Gli sguardi dei bambini per rinnovare la comunità” del Cisa Ovest Ticino – Consorzio intercomunale per la gestione dei servizi socio-assistenziali di Romentino (Novara); “Tracy- Take Care of You” dell’Associazione Tampep Onlus di Torino; “Liberandia: storie scritte da padri reclusi insieme ai loro figli” dell’Associazione Voci Erranti Onlus di Racconigi.
Inoltre, un contributo di
Inoltre, un contributo di 250.000 euro è stato destinato al Coordinamento Regionale del Volontariato di Protezione Civile del Piemonte, per l’acquisto di un mezzo pesante.
Per l’area
Per l’area Ricerca e Istruzione sono stati approvati 104 contributi, con uno stanziamento di oltre, 1,8 milioni di euro: circa 700.000 mila agli Atenei e circa 1,1 milioni a enti del territorio.
Nel campo Arte e Cultura sono 35 i contributi, per complessivi 380 mila euro,a sostegno, in particolare, di premi e concorsi letterari, iniziative culturali e di valorizzazione del patrimonio storico-artistico, attività museali, progetti di diffusione della lettura e di inclusione attraverso la cultura.
Con questa sessione, la Fondazione Crt è arrivata così a stanziare complessivamente, per le richieste ordinarie di contributo, 8,8 milioni di euro, a sostegno di 650 interventi. 


Il sostegno della Fondazione Crt va, in particolare, a manifestazioni di rilievo come “Giovedì Scienza” e all’attività di ricerca di realtà di eccellenza come la Fondazione Edo ed Elvo Tempia Valenta Onlus di Biella.
I contributi per la ricerca vanno a favore non solo dei dipartimenti universitari, ma anche di centri di alto livello quali l’Istituto Zooprofilattico e gli istituti del Cnr che operano in Piemonte e Valle d’Aosta. Tra i progetti di didattica sostenuti spicca “Io-ascolto”, iniziativa a cavallo tra neuroscienze, informatica e ingegneria, finalizzata a potenziare le capacità di apprendimento dei bambini, con programmi didattici innovativi e inclusivi.
Tra i numerosi enti destinatari di contributo si segnalano la Fondazione Pistoletto Onlus; l’associazione Amici di Villa della Regina Onlus per la realizzazione di una App che consenta al pubblico normodotato e ipovedente di organizzare la propria visita a Villa della Regina; il Forum del Libro per il progetto “Torino che legge 2019”; l’Associazione Agarttha Arte per il progetto “Piemonte. Una definizione fotografica. Premio nazionale giovani artisti; la Fondazione Gran Paradiso per il 22° Gran Paradiso Film Festival.

Nessun commento: