Private banking, Cet1 Bim salito al 16,61%

Matteo Colafrancesco
amministratore delegato Bim
E' salito al 16,61% il Cet1 di Bim Banca Intermobiliare. L'ulteriore miglioramento dell'indice di solidità patrimoniale della private bank torinese, che è controllata dal fondo inglese Trinity con il 70,6% del capitale ed è guidata da Matteo Colafrancesco (ex numero 1 di Fideuram), è conseguente all’avvenuta conclusione dell’iter prudenziale finalizzato al significativo trasferimento del rischio di credito del portafoglio di crediti deteriorati, ceduto con l' operazione perfezionata il 24 settembre scorso.
Bim, Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, figura tra principali le società italiane specializzate nelle attività di private banking. Quotata alla Borsa Italiana dal 1991, al 30 settembre scorso, Banca Intermobiliare aveva patrimoni amministrati e gestiti per 5,9 miliardi di euro, 529 tra dipendenti e collaboratori ed era attiva nelle principali città italiane con 28 filiali e 143 private bankers dotati di esperienza pluriennale nell'ambito della consulenza finanziaria.

Nessun commento: