Miroglio, perché la presidenza a Ferrua

Filippo Ferrua Magliani, nuovo presidente della Miroglio
Il Consiglio di amministrazione della Miroglio, a capo dell'omonimo, grande gruppo di Alba attivo nel tessile e nell'abbigliamento (tra i suoi marchi spiccano Elena Mirò, Motivi, Caractére e può vantare anche 1.100 punti vendita monomarca) ha nominato il torinese Filippo Ferrua Magliani nuovo presidente. Ferrua subentra a Giuseppe Miroglio, 46 anni, in carica dal 2013.
Giuseppe Miroglio, con le sorelle Elena ed Elisa, controlla la società familiare fondata nel 1947, mentre il restante 30% appartiene, in parti uguali, ai cugini Edoardo e Nicoletta, figli di Franco Miroglio che, per tanti anni, ha condiviso la guida dell'impresa con il fratello Carlo, padre di Giuseppe, Elena ed Elisa.
La nomina di Ferrua si inquadra nel “progetto di trasformazione della capogruppo Miroglio verso una holding industriale di partecipazioni, che ha il compito di allocare le risorse del gruppo, selezionare le persone chiave a cui attribuire la responsabilità delle società operative e assicurare il controllo sulle strategie”.
Filippo Ferrua Magliani, nato a Cuneo nel 1946, laurea in Giurisprudenza a Padova, servizio militare negli Alpini, ha iniziato la sua carriera manageriale, nel 1971, alle Cartiere Burgo, dove, sei anni dopo, diventa dirigente e procuratore della società, allora quotata in Borsa e con dieci stabilimenti, 6.000 dipendenti e un fatturato annuo di circa 1.200 miliardi di lire.
Nell'ottobre del 1993 passa alla Ferrero con l'incarico di direttore Affari generali e legali. Nel 2000 diventa direttore centrale Personale e organizzazione, poi, un anno dopo, direttore generale della Ferrero spa, la principale operativa italiana. Successivamente, è stato anche vice presidente della Ferrero International e della Ferrero & C., la finanziaria a capo del gruppo in Italia.
Inoltre, è stato presidente dell'Associazione dolciaria italiana, vice di Federalimentare e, fra l'altro, consigliere di amministrazione della Banca Regionale Europea (Bre).
Filippo Ferrua Magliani, socio del prestigioso ed esclusivo circolo Subalpino, alla Ferrero è ancora legato anche attraverso l'omonima Fondazione, della quale è componente del Comitato esecutivo.

Nessun commento: