Si diffonde il non profit nel Nord Ovest: 41.000 istituzioni e 94.000 dipendenti


Don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele
e dell'associazione Libera
Già più di 41.000 e in aumento. Sono le istituzioni non profit attive nelle tre regioni del Nord Ovest: associazioni riconosciute e non, cooperative sociali, fondazioni e altri soggetti con diverse forme giuridiche. Con le seguenti caratteristiche comuni: natura privata, produzione di beni e servizi, nessuna possibilità di distribuire eventuali profitti, neppure indirettamente.
L'Istat, l'istituto nazionale di statistica, ha censito 29.017 istituzioni non profit in Piemonte, 10.668 in Liguria e 1.370 in Valle d'Aosta. Al 31 dicembre 2016 (ultimi dati disponibili), nel Nord Ovest queste unità giuridico-economiche avevano oltre 94.000 dipendenti, dei quali 70.297 in Piemonte, 22.035 in Liguria e 1.865 in Valle d'Aosta.
Rispetto all'anno precedente, le istituzioni non profit sono aumentate dell'1,7% in Piemonte, del 2% in Liguria e del 2,3% in Valle d'Aosta, dove sono risultate 108 ogni 10.000 abitanti; mentre in Piemonte il rapporto è di 66,1 ogni 10.000 abitanti e di 68,2 in Liguria.
In tutta l'Italia, le istituzioni non profit attive al 31 dicembre 2016 sono risultate 343.432 (+2,1% rispetto a un anno prima), con un totale di 812.706 dipendenti (+3,1%). Nel 2011 le istituzioni erano poco più di 300.000 e i dipendenti 680.000.
Dalla disaggregazione dei dati emerge che delle istituzioni non profit operative alla data del censimento Istat, 292.174 sono associazioni, riconosciute e non; 15.600 cooperative sociali, 7.509 fondazioni e 28.149 soggetti con altre forme giuridiche.
Per quantità, il Piemonte figura al quarto posto nella graduatoria nazionale, preceduto dalla Lombardia (54.984), dal Lazio (31.274) e dal Veneto (30.235). Quinta è l'Emilia-Romagna con 27.172.
Invece, per densità, la Valle d'Aosta è seconda, a un soffio dal Trentino-Alto Adige, che vanta il rapporto di 108,4 associazioni non profit ogni 10.000 abitanti. Terzo è il Friuli-Venezia Giulia con la quota di 86,2.

Nessun commento: