Listino locale: top e bottom del 2 ottobre vince Renergetica, perdono le editoriali

Daniela Santanchè, presidente
Visibilia Editore e Ki Group
Seduta borsistica negativa per le quotate editoriali del Nord Ovest, oggi, 2 ottobre. Visibilia Editore, controllata e guidata dalla cuneese Daniela Garnero Santanchè ha chiuso con un ribasso del 4,39%, Gedi Gruppo Editoriale, controllata dai figli di Carlo De Benedetti e partecipata dalla Exor della famiglia Agnelli-Elkann-Nasi, ha perso il 3,88% e la Cairo Communication di Urbano Cairo ha subito un calo del 2,93%. Completano la bottom five del Nord Ovest per i maggiori ribassi odierni la torinese Ki Group (-3,68%) e la Tecnoinvestimenti, guidata dai torinesi Enrico Salza e Pier Andrea Chvellard.
In particolare, Ki Group, anch'essa presieduta da Daniela Santanchè, ha terminato le contrattazioni con l'azione a 1,57 euro, che rappresentano il suo nuovo minimo. Ma a far segnare il loro nuovo record negativo, oggi, sono state anche la M&C di Carlo De Benedetti (0,66 euro, ancora lo 0,30% in meno rispetto a ieri) e la bistrattata Banca Carige, la cui azione ordinaria ha chiuso con l'ulteriore calo dell'1,64% a 0,006 euro.
Invece, ha ancora migliorato il suo primato storico Reply, il cui prezzo è salito 60,30 euro, essendo aumentato dello 0,25% rispetto a ieri.
Comunque, tra le 42 quotate del Nord Ovest, a far registrare il maggior rialzo, oggi, è stata la new entry genovese Renergetica con l'incremento del 4,81%, perciò superiore al 3,54% della Cover50 controllata dalla famiglia torinese Fassino (nessuna parentela con l'ex sindaco della città), al 2,31% della Biancamano dei fratelli savonesi Pizzimbone, all'1,38% dell'Italia Independent di Lapo Elkann e all'1,03% della Prima Industrie, presieduta da Gianfranco Carbonato.

Nessun commento: