Cuneo, da Fondazione Crc 200.000 euro per 18 aree gioco destinate ai bambini

Nell’ambito del convegno sulla sicurezza dei parchi, organizzato dal Comune di Cuneo, sono state consegnate le targhe che andranno a mappare e a segnalare le 18 aree gioco, presto accessibili a tutti i bambini, realizzate grazie ai contributi erogati dalla Fondazione Crc con il bando “Parchi giochi e spazi verdi”, che ha messo a disposizione 200 mila euro.
Il bando, alla prima edizione, si propone da un lato di promuovere la socializzazione e l’integrazione dei più piccoli in spazi sicuri e accessibili anche ai bambini con disabilità, dall’altra di valorizzare le aree urbane dismesse e promuovere attività di animazione ed educazione attente ai temi ambientali.
I contributi deliberati dalla Fondazione sostengono 16 interventi di sistemazione, ammodernamento e adeguamento di aree gioco già esistenti e 2 interventi ex novo su aree attualmente in disuso. I progetti che hanno ricevuto il contributo sono stati presentati da 11 Comuni (Alba, Bernezzo, Briaglia, Canale, Caraglio, Cossano Belbo, Lesegno, Margarita, Priola, Roccavione, Sommariva Perno), due Istituti comprensivi (Centallo e Mondovì), una Scuola dell’infanzia (Busca), due Parrocchie (San Rocco Castagnaretta e a San Biagio di Mondovì), una cooperativa sociale (Beinette) e un'associazione di volontariato (Confreria).
A fronte della grande adesione al bando, da parte di tanti soggetti diversi, il Consiglio di amministrazione della Fondazione Crc - ha detto il suo presidente, Giandomenico Genta - ha deciso di raddoppiare le risorse che erano state inizialmente destinate all’iniziativa, in modo da premiare questi progetti di ammodernamento, che puntano a favorire l'integrazione tra bambini senza distinzioni né esclusioni. Un primo, significativo passo verso la costruzione di una comunità inclusiva, che investe sulla sicurezza, sulla crescita e sulla formazione dei più piccoli”.

Nessun commento: