Fondazione Crt finanzia con 1,6 milioni tirocinio estero di 400 giovani talenti

Sono 400 e provengono da 59 scuole del Piemonte e della Valle d'Aosta gli alunni degli istituti tecnici, professionali e dei licei che, subito dopo la maturità, partiranno per un tirocinio di lavoro di tre mesi all'estero, finanziato dalla Fondazione Crt con il progetto “Talenti Neodiplomati”. Saranno ospitati di in 112 città di 27 Paesi europei. Nuove destinazioni dell'edizione di quest'anno sono Bruxelles, Losanna, Lisbona e Utrecht.
Con i nuovi tirocinanti, diventano 3.700 i giovani partecipanti al progetto “Talenti Neodiplomati” della Fondazione torinese presieduta da Giovanni Quaglia e con Massimo Lapucci Segretario generale. E supera i 16 milioni di euro l'impegno della Fondazione Crt per il finanziamento di questa iniziativa (1,6 milioni per l'edizione 2018).
Da un'indagine della Fondazione Crt sui beneficiari del progetto Talenti Neodiplomati 2016, il 91% ha risposto che il tirocinio ha migliorato le capacità di interagire con gli altri; l'88% ha dichiarato che ha affrontato situazioni con cui altrimenti difficilmente si sarebbe confrontato. L'80% ha imparato a gestire aspetti di vita quotidiana, il 94 ha trovato l'esperienza utile per orientarsi in un Paese nuovo e il 92% ha potuto così aumentare l'interesse nei confronti dei Paesi stranieri. Infine, per l'80% l'esperienza è stata d'aiuto per abbattere pregiudizi e stereotipi nei confronti di stranieri.
Il presidente Giovanni Quaglia ha commentato: “L'autonomia, la capacità di adattarsi, il confronto con la diversità fanno parte di un carico di esperienze utili per abbattere muri e stereotipi e per diventare cittadini europei più consapevoli”.

Nessun commento: