Camere di Commercio: Liguria in rosso Piemonte ritornato all'avanzo (utile)

Giorgio Marziano, liquidatore di Unioncamere Liguria

Brutta figura del sistema camerale ligure. L'Istat, l'istituto nazionale di statistica, ha appena pubblicato l'analisi dei bilanci delle Camere di commercio italiane, che consente di fare confronti tra i relativi sistemi regionali. 
Così si può evincere che mentre l'insieme delle Camere di commercio del Piemonte è passato da una perdita di 3,088 milioni di euro accusata nel 2015 a un avanzo (utile netto) di 2,633 milioni nel 2016 (ultimo dato disponibile finora), il complesso delle Camere di commercio della Liguria ha addirittura peggiorato il suo risultato economico: il rosso è salito a 2,200 milioni dai 1,460 milioni del 2015.



Ferruccio Dardanello presidente Unioncamere Piemonte
Nel 2016 il sistema camerale piemontese ha registrato proventi correnti pari a 72,592 milioni (78,363 nel 2015), di cui 50,897 milioni per i diritti annuali pagati dalle imprese (55,148 milioni nel 2015). Gli oneri correnti sono calati a 74,775 milioni dagli 89,800 del 2015, comprese le spese per il personale scese a 26,479 milioni dai 27,871 precedenti. Diminuiti, però, anche gli interventi economici delle Camere dai 12,430 milioni del 2015 ai 10,190 milioni del 2016. Drastico il taglio della perdita della gestione corrente, risultata di 2,183 milioni nel 2016 a fronte dei 12,430 milioni dell'anno precedente.
Peggiori, invece, i conti del sistema camerale ligure. Nel 2016, i proventi correnti sono ammontati a 25,837 milioni (29,217 nel 2015), dei quali 18,471 milioni rappresentati dai diritti annuali (20,351 milioni nel 2015). Gli oneri correnti sono scesi a 31,267 milioni dai 36,373 del 2015 (le spese per il personale sono calate da 10,825 milioni a 10,124) e il valore degli interventi economici da 6,829 milioni ai 4,484 milioni del 2016. Il risultato della gestione economica è stato negativo per 5,430 milioni nel 2016 a fronte del rosso di 7,156 milioni dell'anno precedente.
Insomma, dalla disaggregazione dei dati Istat, il sistema delle Camere di commercio di Liguria e Piemonte comunque non ne esce bene, anche se i risultati di altre regioni sono ancora peggiori.

Nessun commento: