Borsa: rialzo Pininfarina per la trimestrale Erg e Dea Capital ai nuovi record storici

Paolo Pininfarina, presidente della società omonima

Pininfarina premiata dalla Borsa, oggi, 14 maggio. Piazza Affari è rimasta soddisfatta dai risultati del primo trimestre 2018 della famosa impresa torinese, la cui azione ha chiuso la seduta odierna a 2,425 euro, con un incremento del 3,41% rispetto a venerdì. Il rialzo del prezzo del titolo è certamente dovuto, in buona parte, alla trimestrale, più che positiva.
Dal primo giorno di gennaio all'ultimo di marzo, infatti, la Pininfarina - presidente Paolo Pininfarina, amministratore delegato Silvio Pietro Angori - ha fatto registrare un valore della produzione pari a 28,4 milioni (18,6 milioni nel corrispondente periodo dell'anno scorso), un margine operativo lordo di 4,1 milioni (0,9 milioni) e un utile netto di 2,1 milioni a fronte della perdita di 0,4 milioni del primo trimestre 2017.
Non solo: la posizione finanziaria netta al 31 marzo è risultata positiva per 13,1 milioni (era negativa per 18,6 milioni alla stessa data dell'anno scorso) e il patrimonio netto è raddoppiato negli ultimi dodici mesi salendo da 30,5 a 61,1 milioni.
Oggi è stata una seduta favorevole anche per la genovese Erg e per Dea Capital, le quali hanno fatto registrare i loro nuovi record storici. L'azione Erg ha raggiunto la vetta dei 20,60 euro (+1,98% rispetto a venerdì) e l'ultimo prezzo della Dea Capital è stato di 1,596 euro (+0,50%).
L'Orso, invece, ha attaccato Visibilia Editore, Cover 50 e Borgosesia, tutte e tre nella lista delle dieci azioni che hanno subito i maggiori ribassi della giornata. In particolare, l'ultimo prezzo di Visibilia Editore (Daniela Santanchè) è stato di 0,0646 euro, inferiore del 7,71% al precedente e il più basso da più di due anni. Cover 50 ha chiuso a 10,60 euro (-4,93%) e Borgosesia a 0,60 euro (-4%).

Nessun commento: