Blue Panorama Airlines punta su Torino: nuova base e un aereo esclusivo per Roma



Alitalia, in retromarcia, lascia spazio; Blue Panorama se lo prende e accelera. Succede all'aerporto “Sandro Pertini” di Torino-Caselle, che, così è destinato a riprendere quota, dopo i cali di questi ultimi mesi, causati proprio dalla riduzione dei voli della ex Compagnia di Bandiera. Cali appena confermati da Assaeroporti, l'associazione dei 38 scali italiani. In aprile, infatti, il “Sandro Pertini” ha fatto registrare 3.816 voli (-1,6% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso) e 346.722 passeggeri (1,1%), mentre tutti gli aeroporti insieme, in aprile, hanno contato 128.389 movimenti (+2,9%) e 15.365.963 passeggeri (+5,9%).
Già con il mese prossimo, però, l'aeroporto di Torino-Caselle dovrebbe riprendere quota. Il 2 giugno, infatti, Blue Panorama Airlines inaugurarà intanto il nuovo collegamento diretto Torino-Cagliari, che verrà operato, per tutto il periodo estivo, ogni martedì, giovedì, sabato e domenica, aggiungendosi al consolidato volo per Tirana, negli stessi giorni.
Inoltre, dal primo ottobre, Blue Panoramo Airlines baserà un suo Boeing 737-800 Next Generation da 189 posti proprio al “Sandro Pertini”, che verrà impiegato innanzi tutto per servire la rotta Torino-Roma con 24 voli alla settimana, a partire proprio dall'1 ottobre. Questo aereo impiegherà l'lteriore disponibilità di frequenze verso destinazioni nazionali e internazionali ad alto potenziale di traffico per Torino oltre che, soprattutto in estate, per mete tipicamente leisure attualmente non servite.
Con la nuova base operativa a Caselle, composta da personale di volo, equipaggi e staff tecnico assegnato appositivamente, Blue Panorama Airlines “concretizza la scelta strategica e industriale del vettore di fare di Torino un importante asse del proprio sviluppo, prefigurando un'ulteriore crescita negli anni a venire” si legge nel comunicato della Sagat, la società che gestisce il “Sandro Pertini”.
Molta soddisfazione per questa iniziativa è stata manifestata sia dall'amministratore delegato della Sagat, Roberto Barbieri, sia da Giancarlo Zeni, amministratore delegato di Blue Panorama Airles, compagnia che appartiene al gruppo Uvet, leader italiano nella fornitura di servizi e soluzioni innovative per viaggi d'affari, mobility, turismo, incoming ed eventi corporate. Formato da una pluralità di società il gruppo Uvet ha oltre 1.500 dipendenti e nel 2017 ha fatturato 2,6 miliardi.
Sede a Milano, dove è nato oltre 60 anni fa, il gruppo Uvet è presieduto da Luca Patanè, figlio del fondatore e, fra l'altro, presidente di Confturismo-Confcommercio.
Uvet ha rilevato il 100% di Blue Panorama Airlines, nel dicembre scorso, dall'amministrazione straordinaria.


IN APRILE IMPENNATA DEL CRISTOFORO COLOMBO
INVECE CUNEO-LEVALDIGI PERDE ANCORA QUOTA 

A proposito di aeroporti del Nord Ovest, aprile ha mostrato un nuovo miglioramento del “Cristoforo Colombo” di Genova e, invece, un nuovo calo dello scalo di Cuneo-Levaldigi. L'aeroporto di Genova ha registrato 1.612 voli (+10,3% rispetto ad aprile 2017) e 118.901 passeggeri (+15,7%); mentre i movimenti a Cuneo-Levaldigi sono stati 357 (-2,7%) e i passeggeri 8.519 (-20%).
Nell'intero 2017, l'aeroporto di Genova ha avuto 1.249.374 passeggeri, lo 0,7% dei 175.413.402 registrati da tutti gli aeroporti italiani. Il dato 2017 era ancora inferiore dell'1,6% a quello del 2016 e, comunque, tale da porre il Cristoforo Colombo al posto numero 23 nella graduatoria nazionale 2017, dietro anche a quelli di Trapani, Alghero, Brindisi e Lamezia Terme.
L'Aeroporto di Genova ha come azionista di maggioranza assoluta l'Autorità portuale del Mar Ligure Occidentale con il 60% del capitale, mentre la Camera di commercio di Genova ne possiede il 25% e la Aeroporti di Roma il 15% restante. Presidente della società, dal luglio scorso, è Paolo Odone, classe 1942, da parecchi anni al vertice pure della locale Camera di commercio.
L'aeroporto di Torino-Caselle, nell'intero 2017 ha avuto 4.176.556 passeggeri, nuovo record storico, grazie all'incremento del 5,8% rispetto al 2016. Nella graduatoria 2017 basata sui clienti degli scali del Paese, il “Sandro Pertini” è stato preceduto anche dagli aeroporti di Bari (4.686.016 passeggeri), Pisa (5.233.831) e Palermo (5.775.274).
Il “Sandro Pertini” è gestito, dal 1956, dalla Sagat, società che ne ha la concessione almeno fino al 2035 e che da cinque anni esatti ha come azionista di maggioranza assoluta, con il 75,28% del capitale, 2i Aeroporti (gruppo Cdp-Cassa Depositi e Prestiti). Il 10% fa capo alla Fct Holding, finanziaria del Comune di Torino, il 6,76% a Tecno Holding (Camere di commercio) e il 5% alla Città Metropolitana. Presidente è Giuseppe Donato.

Nessun commento: