Banca Carige torna all'utile, ma la Bim no Gruppo Sella aumenta l'attività non il Cet1


Banche in recupero di redditività. Lo dimostrano i bilanci del 2017 e anche le prime trimestrali. Naturalmente il fenomeno riguarda quasi tutti gli istituti, ma non proprio tutti. Così, mentre persino la travagliata Banca Carige ha appena annunciato di avere conseguito un utile netto di 6,4 milioni nei primi tre mesi 2018, dopo quattro anni in rosso e la perdita di 41,1 milioni nel gennaio-marzo 2017; la torinese Bim-Banca Intermobiliare ha denunciato un ulteriore risultato negativo di 6,4 milioni nel trimestre iniziale di questo esercizio e il calo della raccolta complessiva a 6,3 miliardi dai 7,4 miliardi del 31 dicembre scorso.
Maurizio Sella, numero 1 dell'omonimo Gruppo di Biella
Il Gruppo Sella ha chiuso il primo trimestre 2018 con un utile netto di 8,4 milioni, che sarebbero stati 6,9 senza la componente straordinaria derivante dalla partecipazione in Banque Martin Maurel Sella. Nello stesso periodo del 2017 l'utile netto era stato di 34,2 milioni (9,1 milioni senza la plusvalenza conseguente alla vendita della partecipazione nella Compagnie Financière Martin Maurel).
A livello consolidato la raccolta globale del Gruppo Sella è salita del 3,1% a 36,4 miliardi (12,8 miliardi la raccolta diretta, cresciuta del 15,9%) e gli impieghi sono aumentati del 7,7% a 8,6 miliardi. L'incidenza dei crediti deteriorati netti sugli impieghi netti è stata del 5,4%, migliorata rispetto al 6,4% di fine 2017. Il Cet1 del Gruppo al 31 marzo è risultato dell'11,49% (12,23% al 31 dicembre) e del 14,58% (15,10%) quello di Banca Sella.
Banca Patrimoni Sella & C, nell'intero 2017 ha ottenuto un utile netto di 8,060 milioni (7,171 nel 2016), corrispondente a un roe dell'11% (redditività del capitale proprio), superiore al 10,4% dell'esercizio precedente. Il patrimonio netto è salito da 75,479 a 80,300 milioni, ma il Cet1 è calato al 14% dal 16,57% del 31 dicembre 2016. E' diminuita anche la raccolta diretta della clientela a 1,260 miliardi (-2,8%), mentre sono cresciuti del 20,4% i costi operativi, ammontati a 47,263 milioni, 29,411 dei quali dovuti al personale (+24%), per effetto soprattutto dell'aumento dei dipendenti, diventati 276 (erano 243 a fine 2016).
Banca Patrimoni Sella & C conta anche 363 consulenti finanziari e ha 13 succursali. E' presideduta da Maurizio Sella, padre di Federico, che è amministratore delegato e direttore generale. Vice presidenti sono Massimo Coppa e Mario Deaglio.
Bcc di Casalgrasso e Sant'Albano Stura. Presieduta da Alberto Osenda e guidata da Mauro Giraudi, nuovo direttore generale, la Banca di credito cooperativo, che conta oltre 7.400 soci, ha chiuso il bilancio 2017 con un utile netto di 4,4 milioni (+21,8% rispetto all'esercizio precedente), un patrimonio netto di 65,6 milioni (+8,8%) e un Cet1 del 16,89% (indice di solidità). I prestiti a imprese e famiglie hanno superato i 90 milioni, le sofferenze nette sono risultate pari allo 0,93% dei crediti in essere.

Nessun commento: