Aeroporti: a marzo Torino 11°, Genova 20° Cuneo Levaldigi al trentunesimo posto

L'aeroporto "Sandro Pertini" di Torino-Caselle
La perdita del collegamento low cost con Roma Fiumicino si fa sentire sui conti dei passeggeri che utilizzano il “Sandro Pertini”, tanto far figurare l'aeroporto di Torino-Caselle fuori dalla top ten nazionale degli scali italiani più trafficati in marzo. Infatti, nella graduatoria di Assaeroporti, l'associazione delle società di gestione, il “Sandro Pertini” è risultato undicesimo, preceduto anche dall'aeroporto di Palermo.
Lo scalo torinese ha contato, in marzo, 366.789 passeggeri (-0,3% rispetto allo stesso mese del 2017), pari al 2,76% dei 13.275.445 registrati da tutti i 38 aeroporti nazionali censiti dalla loro associazione (+ 7,3%). A Palermo sono stati 433.387 (+19,6%), nonostante il numero di voli (3.368) minore di quello del “Pertini” (3.958, corrispondenti al 3,45% dei 114.833 aerei partiti o atterrati nel nostro Paese).
L'aeroporto di Torino ha avuto più passeggeri di Pisa (340.743, cresciuti dell'1,8% in più rispetto a marzo dell'anno scorso), di Bari (271.565, calati del 18,6%) Treviso (263.242, aumentati del 20,8%) e di Cagliari (257.580 e + 10,8%); oltre che di Verona, Firenze, Brindisi, Lamezia e Genova, il cui “Cristoforo Colombo” chiude la classifica dei primi 20 con i suoi 89.945 passeggeri (+10,2%) e 1.388 voli (+5,6%).
La top ten degli aeroporti italiani è aperta, naturalmente, dai due hub nazionali: Roma Fiumicino (in 23.447 voli e 3.220.554 passeggeri, incrementati rispettivamente del 2 e del 5%) e da Milano Malpensa (14.808 voli e 1.867.258 passeggeri, aumentati del 7,9% gli uni e del 14,1% gli altri). Terzo è lo scalo di Orio al Serio – Bergamo, con 6.881 voli (+5,7%) e 970.949 passeggeri (+4,7%).
Seguono, nell'ordine, Milano Linate, Venezia, Napoli, Catania, Bologna e Roma Ciampino.
Il secondo aeroporto piemontese è quello di Cuneo-Levaldigi, trentunesimo dei 38 censiti da Assaeroporti. In marzo, Cuneo-Levaldigi ha registrato 329 voli (-6,8% rispetto allo stesso mese precedente) e 7.176 passeggeri (-20,1%) in partenza o in arrivo. Meno traffico hanno avuto soltanto gli scali di Parma, Lampedusa, Brescia, Bolzano, Grosseto, Foggia e Taranto.
Tornando al “Sandro Pertini”, nel primo trimestre: ha registrato 1.013.276 passeggeri su 11.215 voli. Nell'intero 2017 ne aveva contati 4.176.656 (+5,7% sul 2016), record storico.
Dal 1956, lo scalo è gestito dalla Sagat, controllata all'80,28% da 2i Aeroporti, società della quale F2i Aeroporti Sgr della Cdp-Cassa Depositi e Presititi ha il 51% mentre il 49% è di Ardian, il colosso finanziario privato di Parigi nato da una scissione di Axa. Il 10% di Sagat, che ha poco più di 380 dipendenti, fa capo alla Fct Holding, finanziaria del Comune di Torino, che però ne ha avviato la dismissione; il 6,76% a Tecno Holding (Cdc).
Il principale aeroporto partner del “Sandro Pertini” di Torino-Caselle è quello di Catania, naturalmente dopo Roma Fiumicino. Lo ha scritto il Corriere Torino, edizione locale del Corriere della Sera, precisando che i,l numero di passeggeri che utilizzano i voli da e per Catania (341.090 nel 2017) è superiore non solo a quelli partiti per Londra o provenienti dalla capitale del Regno Unito (319.416) ma persino al totale di passeggeri per o da hub internazionali come Francoforte (192.104), Parigi (171.355), Amsterdam (116.252) e Madrid (114.953).
La pista dell'aeroporto di Genova
“Se Roma Fiumicino è al primo posto nella graduatoria degli aeroporti con più passeggeri sui voli con il “Sandro Pertini” (546.325 nell'anno passato), precedendo Catania e Londra, è la linea con Napoli che figura in quarta posizione con 276.154 utilizzatori, circa 20.000 in più rispetto alla linea con Palermo” ha pubblicato il Corriere Torino, aggiungendo che sesto è lo scalo di Bari con 215.608 passeggeri, totale quindi maggiore anche di Francoforte e Monaco di Baviera, rispettivamente al settimo e ottavo posto. A precedere il “Charles de Gaulle” di Parigi, che chiude la top ten degli aeroporti con più passeggeri che utilizzano il “Sandro Pertini”, è pure Barcellona (178.920).
Tra l'undicesima e la ventesima posizione si trovano, nell'ordine, gli scali di Lamezia Terme (127.081), Amsterdam, Madrid, Brindisi (89.955), Cagliari (72.103), Bucarest (66.604), Charleroi (54.555), Bacau (53.532), Alghero (50.258) e Olbia (41.908, quasi 900 in più di Trapani).
Tra i 39.000 e i 20.000 passeggeri hanno usufruito l'aeroporto di Torino-Caselle per i loro voli con Trapani, Tirana, Casablanca, Valencia, Iasi, Malta, Ibiza, Pescara, Bruxelles, Instabul e Manchester.
Il voli meno frequentati sono stati quelli delle linee di Caselle con Marrakech, Corfù, Skiathos, Edinburgo, Pantelleria, Bristol, Suceava e Varsavia, tutti con meno di 50.000 passeggeri.

Nessun commento: