Nomine, promozioni e riconoscimenti

PATRIZIA LOMBARDI “DONNA ECCELLENTE”
Patrizia Lombardi
Nuovo riconoscimento a Patrizia Lombardi, da poco prorettrice del Politecnico di Torino, cioè principale collaboratrice di Guido Saracco, neo rettore. Patrizia Lombardi ha appena ricevuto il premio “Award Eccellenze Donna”, assegnato dalla Fidapa Bpw Italia a cinque donne forti, “che passano dal pensiero all'azione, lasciando un segno”. Il premio le è stato consegnato alla Camera di commercio di Alessandria, dove ha le sue origini. Motivazione: “Per l'appassionato impegno volto a promuovere nell'educazione universitaria la cultura e la sensibilità verso l'ambiente e per il fondamentale contributo alla ricerca scientifica”.
Con lei, sono state premiate Romilda Tafuri, prefetto di Alessandria, Luisella Melchionni, imprenditrice, Maria Giulia Cavalli, attrice e Valentina Sumini, ricercatrice e progettista al Mit di Boston.
Già direttore del Dipartimento interateneo di Scienze, progetto e politiche del territorio del Politecnico di Torino, dove si è laureata in Architettura nel 1988 e dove è professore ordinario dal 2011, Patrizia Lombardi, sposata, ha poi conseguito il master al Corep ed è stata allo Iuav di Venezia, prima di andare a perfezionarsi all'Università di Salford. Nel suo prestigioso curriculum figura anche la direzione scientifica al master dell'Unesco “Management of cultural projects and world heritage” all'Itc-Ilo.

A LUCA UBALDESCHI LA DIREZIONE EVENTI GNN
Luca Ubaldeschi
Nell'intervista pubblicata sull'ultimo numero di Prima Comunicazione, Maurizio Molinari, direttore de La Stampa e direttore editoriale di Gedi News Network (Gnn), ha detto che spera, si augura ed è convinto “che si arrivi molto presto, nelle prossime settimane, a creare una direzione eventi di Gnn, la cui responsabilità è destinata a Luca Ubaldeschi, già direttore vicario della Stampa, perchè è il migliore e ha già organizzato con successo il tour del Nordovest. Si assumerà anche la responsabilità di lavorare con i giornali locali in ogni sede”.
Nato a Novi Ligure, che gli ha anche attribuito La Torre d'Oro, il più prestigioso premio cittadino, Luca Ubaldeschi, laureato in Scienze politiche, è un ottimo giornalista, che alle grandi doti professionali aggiunge quelle della signorilità, della pacatezza, della costante disponibilità e di una forte sensibilità. Nella carta stampata ha esordito scrivendo di cronaca e sport. Fra l'altro, è autore di un bel libro su Fausto Coppi. Modesto, non ricorda mai ch, dal 2014, è anche Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica, su proposta della Presidenza del Consiglio dei ministri.
Gedi News Network è la nuova società interamente di Gedi Gruppo Editoriale (controllata dai fratelli De Benedetti, figli di Carlo, e partecipata dalla Exor della famiglia Agnelli-Elkann-Nasi), nata incorporando Finegil Editoriale (testate locali di Repubblica-L'Espresso) e Agl, l'agenzia a servizio dei giornali del Gruppo.
La Gnn è presieduta da Luigi Vanetti, ex amministratore delegato di Itedi, dopo esserlo stato dell'Editrice La Stampa. La Divisione Nord Ovest della Gnn ha come amministratore delegato e direttore generale Maurizio Scanavino, che è stato direttore generale di Itedi.

GIUSEPPE PROTO VICE PRESIDENTE SADEM E SAVDA
Giuseppe Proto
In seguito alla riorganizzazione delle sue attività nel nostro Paese, Arriva Italia, del colosso tedesco DB, ha creato diverse direzioni e razionalizzato gli incarichi nelle società operative. Giuseppe Proto, che è stato nominato direttore del Business Develoment di Arriva Italia, la capogruppo, ha lasciato il vertice operativo della controllata Sadem (gestisce servizi di trasporto pubblico locale nella provincia di Torino) a Valentina Astori, nuovo amministratore delegato anche della Savda, che gestisce le linee di autotrasporto valdostane. Sadem e Savda costituiscono, nel Nord Ovest, un polo con oltre 400 autobus e 450 dipendenti.
Giuseppe Proto, laureato in Ingegneria gestionale al Politecnico di Torino, è stato nominato anche vice presidente sia della Sadem che della Savda.

ANTONIO MACONI PRESIDENTE FONDAZIONE SOLIDAL
Antonio Giovanni Maconi, una lunga attività ai vertici degli organi della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, della quale è stato anche vice presidente, è il nuovo presidente della Fondazione Solidal Onlus, dove subentra a Pier Angelo Taverna, il numero 1 della Fondazione Cr Alessandria. Oltre che da Giovanni Maconi, fra l'altro promotore del Premio giornalistico Franco Marchiaro, il Consiglio di amministrazione della Fondazione Solidal Onlus è formato da Giovanni Maria Ghè (vice presidente), Pier Angelo Taverna, Raffaele Ricciardi, Luciano Mariano, Fausto Bellato, Carlo Frascarolo, Roberto Malvezzi, Marco Laguzzi, Andrea Marchelli, Manuela Ulandi e Giulio Veggi.
Tra le attività della Fondazione Solidal Onlus spiccano le borse di studio intitolate a Umberto Eco e a Gianfranco Pittatore, il progetto “Un quaderno per te”, l'adesione al Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e iniziative per contrastare l'emergenza abitativa.


UMBERTO DIANZANI (AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI NOVARA)
Umberto Dianzani
Dall'inizio di maggio, Umberto Dianzani, nato a Genova nel 1959, dove ha conseguito il dottorato di ricerca in ematologia sperimentale dopo la laurea in medicina, con lode, a Torino, è il direttore della Struttura complessa a direzione universitaria di Biochimica clinica dell'azienda ospedaliero-universitaria "Maggiore della Carità" di Novara. Dal 1999 è professore ordinario di immunologia all'Università del Piemonte Orientale. Ha svolto attività di ricerca anche negli Stati Uniti. E' autore o coautore di numerosi testi scientifici pubblicati da riviste internazionali.



FRANCESCO BRUZZO (SOCIETA' ECONOMICA DI CHIAVARI)
Francesco Bruzzo
L'imprenditore Francesco Bruzzo è il nuovo presidente della Società Economica di Chiavari, della quale era vice presidente. Il vertice è completato dal vice presidente Enrico Rovegno e da Massimo Baciocco, Margherita Casaretto, Franco Cavagnaro, Ettore Chiti, Cesare Dotti e Raffaele Fontanarossa. Bruzzo è stato presidente del Consorzio Tutela dell'olio extravergine d'oliva della Riviera Ligure, vice presidente della Fiera di Genova e consigliere di Indirizzo della Fondazione Carige.

FRANCESCO OSELLA (BANCA CRS)
Francesco Osella
E' destinato a restare al vertice della Banca Crs - Cassa di Risparmio di Savigliano per altri tre esercizi, Francesco Osella, riconfermato presidente dall'assemblea della Cassa di Risparmio che ha come azionisti l'omonima Fondazione e la Biper-Banca Popolare dell'Emilia Romagna. Con Francesco Osella, 62 anni, laurea in Scienze dell'Informazione, vice presidente di Aubay, sono stati confermati consiglieri di amministrazione Luca Crosetto (rinominato vice presidente), Agostino Gribaudo, Gian Marco Dall'Olio e Tonino Gai. New entry, invece, il torinese Giovanni Zucchetti, Alessandro Carpinella, Benedetto Buscaino, Marco Scalvini.

ERCOLE ZUCCARO (BANCA DI ASTI)
Ercole Zuccaro, vice presidente Banca di Asti
Dopo dieci anni da consigliere di amministrazione della Banca di Asti, Ercole Zuccaro è stato "promosso" vice presidente. E' stato eletto dall'assemblea degli azionisti della banca presieduta da Aldo Pia (il 37,82% del capitale fa capo alla Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e il 13,65% alla Banca Popolare di Milano del gruppo Banco Popolare). E' subentrato a Maurizio Rasero, dimessosi dopo essere diventato sindaco di Asti. Il Cda della Banca è stato integrato anche con Secondo Rabbione.
Presidente uscente di Pitagora, controllata della Banca di Asti, come Biverbanca della quale è stato consigliere di amministrazione, Ercole Zuccaro, agrotecnico, giornalista professionista, è direttore sia di Unionservice della Confagricoltura di Torino sia dell'Unione regionale degli agricoltori della Valle d'Aosta.

LUCIO ZANON DI VALGIURATA (CREDEM)
Lucio Zanon di Valgiurata
Grande riconoscimento per il torinese Lucio Zanon di Valgiurata: è stato eletto presidente del Credem – Credito Emiliano, tra i principali gruppi bancari privati italiani - 691 filiali, 6.140 dipendenti più 820 consulenti finanziaria, utile netto di 186,5 milioni nel 2017 – controllato dalla famiglia Maramotti (Max Mara) e partecipato anche dalla svizzera Pictet, che ne possiede il 5%.
Classe 1956, laurea in Giurisprudenza e studi di perfezionamento alla London School of Economics, Cavaliere del lavoro dal 2009, Lucio Zanon di Valgiurata è uno dei fondatori del gruppo finanziario Fenera, della cui holding è presidente e amministratore delegato. Il nuovo incarico al Credem, del quale è stato vice presidente dal 2012 fino all'ultima assemblea, si aggiunge a quelli di presidente di Credem Lux, di vice presidente di Credem Holdin e di Credem Private Equity, di consigliere di amministrazione di Banca Euromobiliare, Credemassicurazioni, Pkp e, fra l'altro, della banca privata svizzera Morval.

ALESSANDRO BARBERIS (TECNOINVESTIMENTI)
Alessandro Barberis
Alessandro Barberis è il nuovo vice presidente di Tecnoinvestimenti, società quotata alla Borsa di Milano e con quartiere generale sotto la Mole. Nato nel 1937 a Torino, dove si è laureato in Ingegneria, tre figli, componente del Consiglio di Indirizzo della Compagnia di San Paolo, Alessandro Barberis ha un ricco e glorioso curriculum. Fra l'altro è stato vice presidente della Fiat, dopo esserne stato amministratore delegato e, prima, direttore generale. E' stato amministratore delegato della Magneti Marelli, presidente della Piaggio e della Camera di commercio di Torino (per dieci anni), di Eurochambres, Infocamere, Ancma (associazione nazionale dei costruttori di motocicli e affini), Unione industriale di Pisa e Confindustria. Proprio Eurochambres, che raggruppa 1.700 Camere di commercio con 19 milioni di imprese ha appena attribuito il premio Eurochambres Award ad Alessandro Barberis (socio del “Subalpino”, il prestigioso, ambito ed esclusivo circolo torinese da poco presieduto dal costruttore Alberto Prono).

MARIA PAOLA CLARA (BIM-BANCA INTERMOBILIARE)
Maria Paola Clara
Tra i nuovi consiglieri di amministrazione della Bim-Banca Intermobiliare, gruppo subalpino di Private Banking appena passato sotto il controllo dell'inglese Trinity (Attestor Capital), che l'ha rilevato dai liquidatori di Veneto Banca, l'unica torinese è Maria Paola Clara. Classe 1964, laurea in Fisica conseguita sotto la Mole, master in Business administration alla Sda Bocconi e, fra l'altro, un dottorato al Cern di Ginevra, Maria Paola Clara lavora per Classis Capital Sim, dopo essere stata presidente Finanza & Futuro Banca (ora Deutsche Bank Italia) fino a poche settimane fa. Precedentemente ha ricoperto incarichi apicali in Unicredit, Pioneer, Banca Aletti, nel gruppo Ras e in Comit. E' stata liceale al Principessa Clotilde di Savoia, nel capoluogo piemontese.

ANDREA BENVEDUTI (REGIONE LIGURIA)
Andrea Benveduti
Andrea Benveduti è il nuovo assessore della Regione Liguria allo Sviluppo economico. E' subentrato a Edoardo Rixi, dimessosi dopo essere stato eletto in Parlamento. Nato nel 1963 a Genova, dove si è laureato in Economia e commercio, Andrea Benveduti è Cfo (responsabile Finanza) e componente dei consigli di amministrazione delle società italiane del Gruppo Axpo, attive nella produzione, trading e fornitura di energia elettrica, gas e relativi certificati finanziari e prodotti derivati, oltre che nello sviluppo di soluzioni di efficienza energetica. Appassionato di sport (istruttore di Krav Maga, tiro a segno, trekking) è stato paracadutista della Folgore.


SERGIO ENRICO E MARIA CRISTINA RONC (FORTE DI BARD)
Maria Cristina Ronc 
Nuovo vertice al Forte di Bard, l'associazione alla quale è affidata la gestione dell'omonimo e sempre più rilevante polo museale valdostano (nel 2017 ha avuto ricavi per 5,4 milioni e un utile di 31.000 euro). Alla presidenza è appena stato insediato Sergio Enrico, sindaco di Pont-Saint Martin e consigliere di amministrazione di Inva, dopo essere stato alla guida della Camera di commercio di Aosta. Con Sergio Enrico del nuovo Consiglio di indirizzo del Forte fanno parte anche Deborah Jacquemet, sindaco di Bard, Giulia Radin, designata dalla Compagnia di San Paolo, oltre ai membri di diritto, a partire dal Soprintendente regionale ai Beni culturali, Roberto Domaine e al dirigente dell'assessorato al Turismo valdostano, Paolo Ferrazin.
Direttore del Forte di Bard è stata nominata l'archeologa Maria Cristina Ronc, 59 anni, dipendente della Regione Valle d'Aosta, responsabile del Mar – Museo archeologico regionale, referente regionale nel progetto Minerva per il ministero dei Beni e delle attività culturali, docente a contratto all'Università di Aosta. Diplomata lla Scuola di Paleografia e di dottrine archivistiche all'Università di Torino, Maria Cristina Ronc ha anche ricevuto i premi Roi Badouin (Bruxelles) e Cap Com )Parigi).

XAVIER JACOBELLI E FEDERICO VINCENZONI (TUTTOSPORT)
Xavier Jacobelli
Freschissimo ricambio anche sul ponte di comando di Tuttosport, il quotidianosportivo torinese che fa capo al gruppo romano Amodei, proprietario del Corriere dello Sport e del 10% del Giornale di Paolo Berlusconi. Direttore di Tuttosport è diventato Xavier Jacobelli, bergamasco di 58 anni, mentre amministratore delegato di Nes, la società editrice del quotidiano, è stato nominato Federico Vincenzoni, 38 anni, abruzzese di nascita e romano d'adozione, già direttore generale del Tempo.

TIZIANA NASI (FONDAZIONE AGNELLI)
Tiziana Nasi
Dopo esserne stata consigliere di amministrazione per vari anni, Tiziana Nasi è diventata vice presidente della Fondazione Agnelli, prendendo il posto ricoperto da John Elkann, diventato presidente dopo l'abbandono dell'incarico da parte della zia Maria Sole Agnelli, lasciato a 92 anni, dopo un mandato durato 14. Nata a Torino nel 1948, componente della famosa famiglia del fondatore della Fiat, Tiziana Nasi, grandissima passione per la montagna e, in particolare, per Sestriere, di cui suo padre è stato sindaco per trent'anni, Tiziana Nasi è presidente della Fisip (Federazione italiana degli sport invernali paralimpici) e del Campionato del mondo di tiro con l'arco. Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana e, fra l'altro, Premio Bojanen, Tiziana Nasi è stata anche presidente della Sestrieres, la società che gestice gli impianti della Via Lattea, il noto comprensorio sciistico piemontese.

Nessun commento: