Erg sugli scudi di Borsa: azione a 20 euro la capitalizzazione raggiunge i 3 miliardi


Erg sugli scudi. Oggi, 6 aprile, il valore del titolo della società genovese ha superato, per la prima volta, i 20 euro, chiudendo precisamente a 20,04 euro, con un incremento dell'1,73%. In seguito a questo risultato, la capitalizzazione della Erg è andata oltre i tre miliardi di euro, come non era mai successo. Indubbiamente, la Borsa di Milano sta premiando l'impresa che fa capo alla famiglia Garrone-Mondini, impegnata direttamente anche nella gestione (Edoardo Garrone è presidente esecutivo mentre vice presidenti sono il fratello Alessandro, esecutivo anche lui, e Giovanni Mondini).
La brillante performance della Erg, della quale è amministratore delegato Luca Bettonte, trova ulteriori conferme nei confronti con i prezzi che l'azione ha fatto registrare un mese fa (17,46 euro) e, ancora di più, un anno fa: 11,97 euro. Dal 6 aprile 2017, il titolo erg ha avuto un rialzo di 8 euro e del 67,4%. Negli ultimi dodici mesi, pertanto, il valore riconosciuto da Piazza Affari all'intera società è aumentato di 1,213 miliardi.
Da segnalare, inoltre, il ritorno del prezzo dell'azione Italgas sopra i 5 euro, il valore più alto dall'inizio dell'anno; mentre sembra inarrestabile il ribasso di Gedi Gruppo Editoriale (Repubblica, La Stampa, il Secolo XIX e L'Espresso, solo per citare le principali testate dell'impresa controllata dalla Cir dei fratelli De Benedetti e partecipata dalla Exor di John Elkann). L'ultimo prezzo dell'azione Gedi Gruppo Editoriale è stato di 0,4195 euro, nuovo record negativo

Edoardo Garrone, presidente Erg 
Alessandro Garrone, vice presidente Erg

Nessun commento: