Quattro torinesi in accelerazione


SKF ITALIA DA' SODDISFAZIONI AGLI SVEDESI

Per gli svedesi, l'Italia resta un Bel Paese. La Skf italiana, infatti, ha dato nuove soddisfazioni alla capogruppo svedese: nel 2017 ha fatturato 1,137 miliardi di euro (+9,2% rispetto al 2016) e ha conseguito un utile operativo di 110 milioni, il 9,5% in più rispetto ai 91 dell'esercizio precedente. Inoltre, ha fatto investimenti per 30,5 milioni (16,7 milioni nel2016). Il tutto con poco meno di 3.550 dipendenti (a livello mondiale, il gruppo Skf, leader nel mercato globale dei cuscinetti, attivo anche nel settore delle guarnizioni e della meccatronica, ha circa 45.000 occupati).
Amministratore delegato della Skf Italia, dal maggio del 2015, è Ezio Miglietta, torinese, 55 anni, laurea in Ingegneria meccanica nel 1988 al Politecnico di Torino, poi studi alla London Business School e alla Stantford University. Ha fatto tutta la carriera in Skf, dove è entrato nel 1989 e ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità in Italia e all'estero.

Ezio Miglietta, ad Skf Italia

ALPITOUR RAFFORZA LA SUA LEADERSHIP

Quello appena chiuso si è rivelato un ottimo esercizio anche per il gruppo Alpitour, che ha registrato un fatturato di 1,224 miliardi (1,141 miliardi nel bilancio precedente) un margine operativo lordo di 46 milioni (+25%) e un utile netto di 20,5 milioni. Agli aumenti ha contribuito in modo rilevante la divisione Tour Operating, che ha avuto ricavi per 747 milioni, oltre 62 in più. E anche il nuovo esercizio è incominciato in modo molto promettente, dato che i ricavi del gruppo sono cresciuti del 18% rispetto al corrispondente periodo precedente.
Nata 71 anni fa a Cuneo, come piccola agenzia di viaggi, Alpitour, da tempo con sede e direzione a Torino, circa 2.000 dipendenti, è il principale operatore italiano del settore. E' pilotata da Gabriele Burgio, presidente e amministratore delegato dal 21012, quando con altri manager e due fondi di private equity l'ha rilevata dal gruppo Agnelli-Elkann-Nasi, che a sua volta l'aveva comprata dalla famiglia Isoardi di Cuneo.
Di Alpitour, che conta di raddoppiare il fatturato nei entro i prossimi quattro anni e ha in programma la quotazione in Borsa, è diventata socia la Tip del finanziere Giovanni Tamburi, acquisendone il 33% del capitale con un investimento di 120 milioni.

Gabriele Burgio, presidente e ad Alpitour

MEGADYNE FA IL POKER DI ACQUISIZIONI

Megadyne, società torinese che vanta la leadership mondiale nel settore delle cinghie di trasmissione potenza e dei nastri trasportatori, controllata dal fondo Astorg Partners e dalla famiglia Tadolini, ha comprato il il gruppo spagnolo Ave, produttore di nastri modulari in materiale plastiuco e acciaio. La nuova acquisizione, avvenuta nel dicembre scorso, fa seguito ad altre tre del 2017, quelle di Sacif, Megabelt e Cimexa, per un valore complessivo superiore ai 40 milioni.
Come ha spiegato Giorgio Tadolini, amministratore delegato di Megadyne, le acquisizioni sono contemplate nel piano strategico volto all'ampliamento della gamma prodotti, all'ingresso in altri mercati, al raggiungimento di un fatturato consolidato di 700 milioni entro il 2020 e, quindi, all'ottenimento delle migliori condizioni per la quotazione in Borsa.
Megadyne, che ha sede a Mathi, è stata fondata nel 1957 da Corrado Tadolini.

Giorgio Tadolini, amministratore delegato Megadyne

SKINLABO: 10.000 CLIENTI NEGLI OBIETTIVI 2018

Diecimila clienti, 30.000 “pezzi” venduti e un fatturato di 100.000 euro al mese sono gli obiettivi 2018 della start up SkinLabo, prima marca digitale italiana della cosmetica. Fondata sul finire del 2016 da un gruppo di imprenditori e venture capitalist provenienti dal mondo dell'e-commerce, dell'industria e della finanza, SkinLabo ha già raccolto dagli investitori 600.000 euro, 200.000 dei qualio provenienti dall'aumento di capitale varato nel dicembre scorso.

SkinLabo punta a un mercato in forte crescita, trainata soprattutto da donne giovani. Amministratore delegato è cofondatore è Angelo Muratore, marketing manager di Fca dal 2003 al 2009, business angel che ha al suo attivo più di dieci investimenti in aziende e start up, non solo italiane. Cofondatore è anche Carlo Tafuri, proprietario della piattaforma on line Brandsdistribution.com, protagonista europea nella distribuzione di abbigliamento e accessori per rivenditori. 

Carlo Tafuri, cofondatore SkinLabo
Posta un commento