Il debito degli Enti locali del Nord Ovest diminuito di 5 miliardi negli ultimi 5 anni


Un buon passo avanti; ma il passato pesa ancora molto. Così, il debito consolidato delle amministrazioni locali del Piemonte risulta il secondo più alto in Italia, inferiore soltanto a quello del Lazio (14,7 miliardi alla fine dell'anno appena passato) e maggiore persino di quello della Lombardia (10,6 miliardi).
Al 31 dicembre 2017, infatti, ammonta a 11,789 miliardi il debito consolidato delle amministrazioni locali del Piemonte (Regione, Comuni, Province e Città metropolitana, altri enti pubblici). Rispetto alla stessa data del 2016, il debito è stato ridotto di 841 milioni. La diminuzione è del 6,66%, esattamente il doppio rispetto al calo del 3,3% del debito consolidato di tutte le amministrazioni locali dell'Italia, ammontante a 86,877 miliardi (89,885 miliardi a fine 2016).
Più virtuose di quelle piemontesi sono state le amministrazioni locali della Valle d'Aosta, che, nel 2017, hanno tagliato il debito complessivo del 15%, portandolo a 227 milioni dai 267 milioni del 31 dicembre 2016.
Non altrettanto virtuose sono risultate le amministrazioni locali della Liguria, il cui debito è diminuito del 4,64%, quindi più della media nazionale ma meno delle altre due regioni del Nord Ovest. Al 31 dicembre 2017, l'indebitamento consolidato delle amministrazioni locali liguri è di 2,322 miliardi, 113 milioni in meno rispetto a dodici mesi prima.
Il debito consolidato delle amministrazioni locali del Nord Ovest, dunque, a fine 2017 ammonta a 14,338 miliardi, pari al 16,5% degli 86,877 miliardi dell'indebitamento consolidato delle amministrazioni locali dell'intero Paese. Nell'ultimo anno è stato ridotto di tre miliardi, confermando la tendenza positiva in atto dal 2012. Allora, infatti, il debito consolidato era di 113,791 miliardi.
Di questa specifica componente dell'indebitamento pubblico italiano, le 20 Regioni insieme sono responsabili per 31,036 miliardi, le Province e le Città metropolitane per 7,320 miliardi, i Comuni per 38,440 miliardi e gli altri enti locali per 9,081 miliardi.
Tornando al Nord Ovest, i dati freschissimi della Banca d'Italia rivelano che alla fine del 2012 le amministrazioni locali del Piemonte presentavano un indebitamento consolidato di 15,636 miliardi, a fronte dei 3,295 miliardi della Liguria e i 423 milioni della Valle d'Aosta. Perciò, negli ultimi cinque esercizi, il debito consolidato delle amministrazioni locali è diminuito di 3,847 miliardi in Piemonte, 973 milioni in Liguria, 196 milioni in Valle d'Aosta e di 5,016 miliardi nell'intero Nord Ovest.

Sergio Chiamparino, presidente Regione Piemonte

Nessun commento: