Fondazione Crt investe trecentomila euro su 120 giovani talenti destinati all'impresa

Trecentomila euro. E' la somma stanziata dalla Fondazione Crt per offrire a 120 giovani laureati (in qualsiasi disciplina) e dottori di ricerca degli atenei del Piemonte e della Valle d'Aosta un percorso di alta formazione rivolto sia a chi ha già un'idea imprenditoriale, seppure in fase embrionale, sia a chi, pur non avendola ancora, è dotato di attitudine imprenditoriale ed è disponibile a mettere le proprie competenze a disposizione di un team per creare una start up.
Il progetto della Fondazione torinese di via XX Settembre, intitolato “Talenti per l'impresa” parte con il relativo bando che è scaricabile dal sito www.fondazionecrt.it (chiusura il 23 marzo) ed è finalizzato a sviluppare la cultura d'impresa, ad accrescere le competenze e a favorire l'interazione tra persone con percorsi diversi ma accomunate dallo stesso spirito di iniziativa.
“La quinta edizione di Talenti per l'impresa ha una caratteristica particolarmente importante per Fondazione Crt – ha detto il suo presidente, Giovanni Quaglia – infatti il programma formativo è stato creato con il supporto di un gruppo di ex Talenti, individuati tra gli oltre mille laureati del territorio che, grazie ai progetti della Fondazione, hanno avuto occasioni di formazione in Italia e all'estero e hanno sviluppato carriere interessanti”:

A sua volta, Massimo Lapucci, Segretario generale della Fondazione Crt, ha sottolineato che Talenti per l'impresa ha una duplice ricaduta positiva: “Da una parte accompagniamo i partecipanti in un percorso di personal development e, dall'altra, favoriamo la formazione degli imprenditori di domani per prepararli ad accogliere la sfida dell'industria 4.0”.
Giovanni Quaglia e Massimo Lapucci presentano Talenti per l'impresa
Posta un commento