Gavio e soci perdono 318 milioni in 8 ore

E' costata cara, alla famiglia Gavio e ai suoi soci, la seduta borsistica di oggi, 30 gennaio. In otto ore, gli azionisti di Astm-Autostrada Torino Milano e della Sias, quotate entrambe controllate dai Gavio di Tortona, hanno “perso” 318 milioni di euro. “Perso” tra virgolette, perché la perdita è reale soltanto per chi ha venduto i titoli al prezzo di chiusura delle contrattazioni e li aveva comprati al primo prezzo di questa mattina, all'apertura delle compravendite. Per tutti gli altri la perdita è solo virtuale.
Alle 9,30, l'azione Astm valeva 24,30 euro e quella Sias 15,99 euro. L'ultimo contratto relativo a Astm è stato chiuso a 22,65 euro (-7,36% rispetto a ieri) e a 15,31 euro (-6,42%) quello riguardante Sias. Per tutti e due i titoli sono i prezzi più bassi dall'inizio di gennaio. Nonostante questo, però, sono rimasti molto, molto più alti rispetto a un anno fa. Il 30 gennaio dell'anno scorso, l'azione Astm valeva 10,500 euro e 7,690 euro l'azione Sias, perciò meno della metà di oggi.
Per giustificare il ridimensionamento odierno del valore delle due società del gruppo Gavio, quarto maggior gestore autostradale al mondo, sono stati tirati in ballo i rapporti degli analisti di Equita e di Mediobanca, meno favorevoli; inoltre, è stato commentato che i cali sono conseguenti alle vendite di chi ha ritenuto di avere già guadagnato abbastanza, piuttosto che alla considerazione che le due quotate hanno già risentito dei benefici derivanti dalla crescita dei ricavi e delle nuove tariffe. Interpretazioni. Si vedrà.

Beniamino Gavio, n.1 dell'omonimo Gruppo

ORSERO E BIANCAMANO

Da segnalare, oggi, i risultati di altre due quotate riconducibili, per varie ragioni, al Nord Ovest: le liguri Orsero e Biancamano. Due dati di segno opposto.
L'azione della Orsero, guidata da Raffaella Orsero, che ne è anche azionista di rilievo, ha chiuso a 8,66 euro, prezzo inferiore del 3,35% rispetto a ieri e il più basso dell'ultimo biennio.
Al contrario, l'azione della Biancamano, impresa tra le principali nel settore dell'igiene ambientale e facente capo ai savonesi Pizzimbone, ha terminato la seduta a 0,328 euro, il 4,13% più di ieri.


G. B. Pizzimbone, presidente Biancamano 


Raffaella Orsero, guida dell'omonima impresa

Posta un commento