Sella e Fenera, nuova alleanza

l quotidiano finanziario Mf ha pubblicato che si è allargata l'alleanza piemontese tra i gruppi Banca Sella (Biella) e Fenera Holding (Torino). Pochi giorni fa, il giornale ha riferito che il gruppo presieduto da Maurizio Sella, dopo essere diventato, l'anno scorso, socio di Fenera Private Equity, recentemente ha partecipato alla costituzione della Fenera & Partner sgr, che ha come oggetto sociale la gestione di fondi, sicav italiane ed estere incluse. Mf ha poi precisato che della newco, il gruppo biellese ha il 10,1%, detenuto in parte da Banca Sella Holding e in parte dalla controllata torinese Banca Patrimoni Sella & C; mentre il 45,4% fa capo a Jp Capital e il 44,5% a Fenera Holding.
Il gruppo Banca Sella ha chiuso il primo semestre 2017 con un utile netto di 40,6 milioni. La sua raccolta globale è salita del 3,7% a 34,4 miliardi. La raccolta diretta è ammontata a 11,1 miliardi (+0,8%) e gli impieghi alla clientela sono cresciuti del 5% rispetto al 31 dicembre 2016, raggiungendo così gli 8,3 miliardi. I ricavi netti da servizi sono stati pari a 149,4 milioni (+12,6%).
Fenera è un gruppo finanziario, con attività diversificate in Italia e all'estero. Fra l'altro, possiede una quota rilevante del redditizio Credito Emiliano.
Nato alla fine degli anni 80, a Torino, per iniziativa delle famiglie Zanon di Valgiurata e Palazzi Trivelli, oggi annovera tra i suoi azionisti più significativi anche i gruppi imprenditoriali Arduini, Avandero, Daffonchio, Garosci, Girotto, Lavazza, Mais, Manfredi, Maramotti, Marsiaj, Massa Midana, Pavesio, Pkp, Savio. A questi, secondo Mf, si è aggiunta da poco Intesa Sanpaolo.
Presidente e amministratore delegato di Fenera Holding è Lucio Zanon di Valgiurata, che ha come vice Giacomo Stratta (esecutivo) e Umberto Zanon di Valgiurata. Fra i consiglieri di amministrazione spiccano Giuseppe Lavazza, Giorgio Marsiaj e Carlo Pavesio.



Posta un commento